PRINCIPE DI ROMA


Principe di Roma è il titolo principale del patrimonio temporale e storico titolare dell'Arcipadre Fiorentino, Vescovo di San Stefano e capo del Patriarcato Anglicano (Comunione Nuova Romana). Fu tenuto per secoli dai Papi e Vescovi di Roma fino a quando passò all'Arcipadre come l'unico successore di Papa Leone X e successore temporale di San Pietro Apostolo in Italia e Britannia. La Comunione Nuova Romana è definita come il Patriarcato Anglicano e le chiese di tutti i vescovi riconosciuti dal Patriarcato. Prende il nome dall'eredità fiorentina del Patriarcato Anglicano, con Firenze riconosciuta come la seconda Nuova Roma dopo Costantinopoli. I vescovi della Comunione Nuova Romana non devono essere di rito anglicano, ma possono essere di qualsiasi rito cattolico tradizionale.


Leone X, Primo Arcipadre Fiorentino
Papa-Principe di Roma

Il titolo personale di Arcipadre ha le origini antiche comuni con i titoli di Patriarca e Papa. I patriarchi si trovano nell'Antico Testamento e infine tra il clero cristiano. Il titolo di Papa fu usato prima per il Patriarca Copto di Alessandria e poi anche per il Vescovo di Roma. Oggi il titolo di Arcipadre si riferisce esclusivamente all'Arcipadre Fiorentino, Vescovo di San Stefano e Principe di Roma. (Leggi di più sull'Ufficio Petrino, l'Ufficio Leonino, ed il Patriarcato Anglicano.)


Bandiera dello Stato Pontificio

Il Patriarcato è pienamente cattolico e detiene la stessa autorità canonica della Comunione Romana (Vaticano). Il Patriarcato è il successore ecclesiastico di Roma temporale, il patrimonio temporale dell'Impero Romano rivendicato storicamente per diritto del papato. La successione passò al Patriarcato dopo Benedetto XVI per diritto di Roma e Firenze, con l'Arcipadre (Vescovo di San Stefano) con l'autorità papale come successore temporale di San Pietro come sovrano titolare dello Stato Pontificio, ed il Papa (Vescovo di Roma) come successore spirituale di San Pietro e de facto sovrano della Stato della Città del Vaticano.


Caesar Augustus, Romae Princeps

Il titolo di Principe di Roma risale all'Impero Romano, quando principe era tra i titoli detenuti da Cesare Augusto, erede di Giulio Cesare, e molti imperatori successivi. Infatti, la prima parte dell'Impero Romano fino a quella parte successiva del III secolo A.D. era conosciuta come Il Principato perché il titolo di Romae Princeps (Principe di Roma) era detenuto esclusivamente dall'Imperatore Romano, affermando che era primo tra pari tra i cittadini di Roma.


Urbano VIII (Barberini)
Papa-Principe di Roma

Il titolo fu in seguito considerato come titolo dei Papi come eredi dell'Impero Romano e sovrani dello Stato Pontificio. Oggi gli altri titoli dell'Arcipadre-Principe di Roma legati al suo ufficio includono, tra gli altri, Principe di Firenze nel Sacro Romano Impero, Conte Merovingio di Sainte Animie, Magno Pontefice (Pontifex Magnus) del Rito Anglicano della Chiesa Universale, Legato di Cristo, e Servo dei Servi di Cristo.

 

 

 

 

 

 


Il Patriarcato Anglicano (Chiesa Romano Cattolica di Rito Anglicano) è una sovranità ecclesiastica per diritto di Roma con un governo indipendente a stato consultivo speciale col Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite. Inoltre, discendiamo dalla Sede di Utrecht, a cui fu concessa l'autonomia nel 1145 da Papa Eugenio III e confermata nel 1520 da Papa Leone X nella Bolla Debitum Pastoralis, questo diritto divenne noto come Privilegio Leonino. Come l'unico successore di Papa Leone X e successore temporale di San Pietro Apostolo in Italia ed in Britannia, il Patriarcato è pienamente cattolico e detiene la stessa autorità canonica della Comunione Romana (Vaticano). Il Patriarcato è il successore ecclesiastico di Roma temporale, il patrimonio temporale dell'Impero Romano rivendicato storicamente di diritto del papato. La successione passò al Patriarcato dopo Benedetto XVI per diritto di Roma e Firenze, con l'Arcipadre (Vescovo di San Stefano) con autorità papale come successore temporale di San Pietro, e il Papa (Vescovo di Roma) come successore spirituale di San Pietro e de facto sovrano dello Stato della Città del Vaticano. Anche se amministrativamente indipendente, la Sede Patriarcale abbraccia come fratelli gli altri organismi cattolici e anglicani, come la Comunione Romana corrente (comunemente come la Chiesa Romano Cattolica), l'Ordinariato Anglicano, e la Comunione Anglicana. La Comunione Nuova-Romana è il Patriarcato Anglicano e le chiese dei vescovi riconosciuti dal patriarcato.

The Anglican Patriarchate (Anglican Rite Roman Catholic Church) is an ecclesiastical sovereignty by right of Rome with an independent government in special consultative status with the United Nations Economic and Social Council. Additionally, we descend from the See of Utrecht, which was granted autonomy in 1145 by Pope Eugene III and confirmed in 1520 by Pope Leo X in the Bull Debitum Pastoralis, this right becoming known as the Leonine Privilege. As the sole successor of Pope Leo X and temporal successor of St. Peter the Apostle in Italy and Britain, the Patriarchate is fully Catholic and holds the same canonical authority as the Roman Communion (Vatican). The Patriarchate is the ecclesiastical successor to temporal Rome, the temporal patrimony of the Roman Empire claimed historically by right of the papacy. The succession passed to the Patriarchate after Benedict XVI by right of Rome and Florence, with the Archfather (Bishop of St. Stephen) with papal authority as temporal successor of St. Peter, and the Pope (Bishop of Rome) as spiritual successor of St. Peter and de facto sovereign of the Vatican City-State. Although administratively independent, the See embraces as brethren other Catholic and Anglican bodies, such as the current Roman Communion (commonly referred to as the Roman Catholic Church), the Anglican Ordinariate, and the Anglican Communion. The New Roman Communion is defined as the Anglican Patriarchate and the churches of all Bishops recognised by the Patriarchate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Crown, International, and United States Copyright Held © 2008-2017, All Rights Reserved.